Pannello Utente

Username
Password
Resta collegato
Password smarrita

Calendario Eventi

Rubriche

Le Beccacce di Mottola
4 mar 2017 alle ore 17.24
Si sono svolte nei giorni 4 e 5 febbraio a Mottola in provincia di Taranto, nell’Azienda Faunistica Venatoria “Masseria Colombo”  del Dott. Siciliani le prove a beccacce organizzate dal Gruppo Cinofilo Ionico, con la collaborazione tecnica e organizzativa SIS Bari.
I terreni messi a disposizione hanno un ottima vocazione per le beccacce in quanto sono costituiti oltre ai seminativi, prevalentemente da boschi di quercia e roverella, inoltre sono pascolati da vacche pregiate Podoliche, infatti i boschi sono detti  “vaccinati”.
La presenza di beccacce è stata buona anche se non abbondante, per di più selvatici difficili perché reduci da un periodo di condizioni climatiche avverse.
Buona la presenza di cani e conduttori, che dopo aver espletato le burocrazie sono partiti per l’atto pratico.
Sabato la batteria degli inglesi è stata affidata ai giudici Capone e Montervino per i Contenitali a Petruzzelli.
MB al Sig. Di Santo nella batteria degli inglesi, nei continentani a far da padrone i Kurzhaar Ardruber Camilla 1 ECC CAC e 2 ECC Ardruber Sirio del Dott. Siciliani, perfetti conoscitori della dimora della regina.
Domenica per i continentali giudicati da Alberto Montervino non c’è stata gloria, perchè nonostante le beccacce i soggetti in prova non hanno sfruttato le occasioni e quindi non c’è stato nessun cane in classifica.
Più fortunati invece gli inglesi che vedono ben cinque cani in classifica giudicati da Andrea Petruzzelli nella Tenuta Leone.
Vince la prova con il 1 ECC CAC il setter inglese Fredon Eraldo, soggetto allevato e condotto da Alfredo Catalano, il 2 ECC una setter inglese femmina già nota alle prove di nome Phalantum Arancia allevata da  Montervino proprietario e condotta da Corbacio, 3 ECC il setter inglese Brut allevato da Francesco Trivellato ed Ecc fuori classifica il pointer inglese Aris entrambi condotti sempre da Catalano, Mb Bea setter inglese di Rogondino.  
I soggetti in classifica nonostante le prestazioni differenti sono stati tutti all’altezza della situazione, Brut setter inglese condotto da Alfredo Catalano ormai non ha bisogno di conferme, mentre si impone sempre di più Fredon Eraldo setter inglese allevato e condotto sempre da Catalano, che ambisce al titolo di Campione assoluto, visto già le qualifiche conquistate nel ring. Soddisfazione per il conduttore che non essendo dresseur professionista ma pioniere di queste prove, riesce a certificare le prestazioni dei propri cani. Ottima la prestazione anche della setter inglese Phalantum Arancia, proprietario e condotta da Corbacio, una femmina di grande spessore per quanto riguarda le sue doti naturali, già Campionessa Italiana di Lavoro.
Il tutto si è svolto in un clima di grande sportività e correttezza, dettata dalla grande passione per queste prove su selvatici autentici come le beccacce.


Foto copertina: Il punto di Fredon Eraldo
Foto testo da in alto a sinistra: Fasi della prova
                                                                 
                                                                  Servizio di Giuseppe Renella

A cura di Redazione Sito
  • img273.jpg
  • SPOT.jpg
  • Bracconando.it - Montenegro